Con la crisi abbiamo perso tanta buona occupazione, sostituita da lavoro precario. Vogliamo offrire più lavoro e tutelarlo, usando al meglio le risorse pubbliche a disposizione. Occorre una legge sugli appalti per garantire al lavoro requisiti minimi di retribuzione, qualità e tutele. Dovranno essere revocati i finanziamenti alle aziende che delocalizzano la produzione. Introdurremo uno strumento di sostegno al reddito per contrastare la povertà e favorire il reinserimento. Le Afol, verso i quali la Regione deve svolgere un ruolo di regia, saranno centrali per rafforzare i servizi per l’impiego, i percorsi di reinserimento e la ricerca di opportunità lavorative. Potenzieremo i servizi ispettivi e di controllo della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.